Archivio novembre 2010

Minacce nel direttivo Pd: Parisi e Domini scrivono al segretario Bersani per chiedere di intervenire

La sera del 23 novembre si è cercato di scoraggiare chi non è allineato al pensiero unico dominante ricorrendo alle minacce. Ed è proprio il sindaco in persona, durante il direttivo, che ha cercato di galvanizzare i suoi dichiarando, con tono alterato e minaccioso, che bene farebbe qualcuno a fare un “paliatone” al membro del direttivo Carmine Parisi e che se avesse ritrovato il contenuto di qualche sua dichiarazione fatta durante i direttivi su di un qualunque giornale ci avrebbe pensato lui stesso “a prenderlo per il collo e ad appenderlo al muro”.
Parisi: “è molto grave che un sindaco ritenga di
poter affrontare una discussione all’interno del partito, in un’assemblea dove tra l’altro gode di una super-maggioranza, ricorrendo all’uso delle minacce. Di ben altri esempi sono in cerca le giovani generazioni che vorrebbero avvicinarsi alla politica”. Domini: “E’ davvero deprimente vedere un esponente politico ricorrere ad una terminologia violenta per zittire chi non la pensa come lui. E speriamo che si fermi solo alla terminologia! Spero ed auspico che qualche iscritto al PD abbia uno scatto d’orgoglio e finalmente cacci il coraggio per affermare che la politica è l’arte della discussione e del dialogo, a volte anche molto duro ma che non ha niente a che fare con le minacce e la volgarità che spesso esprime Alfieri.”

Domini e Parisi decidono così di chiedere un intervento diretto del segretario nazionale del Pd Pierluigi Bersani, al fine di ripristinare quella democrazia che continua a mancare all’interno del circolo agropolese. Leggi articolo…

Nuovo avviso di proroga delle indagini per Alfieri e la sua amministrazione

Prorogate di altri sei mesi le indagini della Procura di Vallo sull’acquisto del castello

L’acquisto del castello continua ad essere argomento scottante della politica agropolese.

Un mese fa la pubblicazione dell’annuncio scovato dall’ex sindaco Antonio Domini in cui il prezzo di vendita del castello, nel marzo 2007, era di 1 milione di euro, mentre poi nell’ottobre 2008 (appena un anno e 7 mesi dopo) il comune, guidato dal sindaco Alfieri, lo ha acquistato per 3 milioni.

In questi giorni invece stanno venendo notificati al sindaco, ai suoi assessori e consiglieri, gli avvisi di proroga di altri 6 mesi delle indagini per concorso in abuso d’ufficio. L’inchiesta, che prosegue ormai da 18 mesi, è condotta dalla Procura di Vallo della Lucania che ha aperto un fascicolo in seguito all’esposto fatto dall’ex sindaco Domini sulle irregolarità circa l’acquisto del castello da parte della società comunale Stu. Leggi articolo…

Che destino hanno avuto le indagini sugli intrecci tra appalti e politica?

Se lo chiede la giornalista Angela Cappetta sul Corriere del Mezzogiorno del 26 novembre. Insieme ad un’altra serie di inchieste, quella sugli appalti truccati alla Provincia di Salerno (inchiesta “Due torri”) negli anni della gestione Villani resta un mosaico investigativo senza il tassello fondamentale che serve a scrivere la parola fine.

“Gli apostoli dell’appalto” (Cronache del Mezzogiorno), “I maghi degli appalti truccati” (Il Salernitano), “Provincia, giro di mazzette per aggiudicare gli appalti” (Corriere del Mezzogiorno), “Appalti e tangenti, blitz alla Provincia” (Il Mattino), “Provincia, indagati i funzionari” (La Città); erano esattamente questi i titoli di prima pagina di tutti i quotidiani nostrani all’indomani del blitz operato dai ROS dei Carabinieri all’interno di palazzo Sant’Agostino, sede dell’ente Provincia di Salerno, ormai più di un anno fa. Leggi articolo…

Pd Agropoli: la commissione regionale di garanzia invita quella provinciale a compiere rapidamente tutti i suoi adempimenti

La recente vicenda del cambio illegittimo della composizione del direttivo del Pd Agropoli viene prontamente affrontata dai membri della commissione di garanzia. In merito al ricorso presentato da Carmine Parisi su tale vicenda, infatti, la commissione regionale, per bocca del suo presidente Antonio D’Alessio, ha reso noto che la valutazione in merito sarà data dalla commissione provinciale di Garanzia di Salerno, sollecitando la stessa affinchè si possano compiere rapidamente tutte le procedure e gli adempimenti previsti dallo statuto e dal regolamento delle commissioni di garanzia.

L’esecutivo del Pd Agropoli, in un blitz, modifica la composizione del direttivo… e parte il ricorso

Il Pd Agropoli ci ricasca. In un blitz, è stata infatti  modificata la composizione del direttivo, con l’aggiunta di ben 3 membri che non sono stati eletti nel congresso di luglio.

Di seguito riportiamo il testo del ricorso proposto alle Commissioni provinciale e regionale di garanzia. Leggi articolo…

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.