Archivio aprile 2011

Il gazebo della Cgil in piazza ad Agropoli

Affrontando anche le intemperie del tempo lo Spi-Cgil di Agropoli ha tenuto il suo gazebo nella mattinata di oggi… continuando così a pubblicizzare e promuovere il grande sciopero generale in programma per venerdì 6 maggio.

Un pullman verrà organizzato da Agropoli per la manifestazione regionale a Napoli. Chiunque volesse aderire può contattare la Camera del Lavoro della Cgil di Agropoli in via C. Rossi o la redazione di questo giornale.

 

Agropoli: Finanza sequestra 2 fabbricati rurali, denunciati in 5

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi per il controllo economico del territorio e tutela ambientale disposti dal Comando Provinciale Salerno, i militari della locale Sezione Operativa Navale hanno sequestrato nel Comune di Agropoli, alla località “Fuonti”, due fabbricati rurali difformi rispetto ai progetti assentiti. Le misure cautelari reali sono scattate per consistenti aumenti di volume che hanno comportato imponenti sbancamenti di terreno in una zona a rischio frane ed alluvioni. Il sequestro ha riguardato due edifici di circa 500 m² ciascuno e 16.000 m² complessivi di aree circostanti. I due proprietari, F.M. di anni 23 E C.R. di anni 22 entrambi originari di Agropoli (SA), il direttore dei lavori, P.P.M. di anni 55 originario di Agropoli e i due titolari delle ditte esecutrici, G.S. di anni 52 originario di Bellosguardo (SA) e R.M. di anni 35 originario di Agropoli, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per reati in materia urbanistica. Alle operazioni ha partecipato anche personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Agropoli.
(Comunicato e Foto Guardia di Finanza – Comando Provinciale Salerno)

Il sindaco pescatore al centro di un documentario di Luca Pagliari

Il giornalista Luca Pagliari ha cominciato a lavorare ad un nuovo documentario dal titolo “Il Sindaco Pescatore. Storia di un maestro”.

Sul suo blog stamane scriveva che “per rimanere distanti dalla retorica, quando si parla di una persona coraggiosa e pulita uccisa da 7 colpi di pistola, esiste una sola strada : la verità.

Assieme alla mia famiglia – ha dichiarato Pagliari – ho passato le vacanze di Pasqua ad Acciaroli, frazione di Pollica, meraviglioso borgo marinaro del Cilento in provincia di Salerno. Ci ha ospitato Dario Vassallo, fratello di Angelo, il Sindaco Pescatore, come tutti lo chiamavano.  Angelo, quello che ha evitato le speculazioni edilizie, che ha fatto della dieta mediterranea il fiore all’occhiello del suo paese, quello che aveva portato la raccolta differenziata all’80% come accade solo nei Comuni virtuosi; infatti Pollica è un Comune virtuoso. Leggi articolo…

La Cgil di Agropoli in piazza sabato con un gazebo

Durante l’intera giornata di sabato 30 aprile la Cgil di Agropoli sarà presente in C.so Garibaldi con un gazebo per illustrare ai cittadini le ragioni dello sciopero generale nazionale del prossimo 6 maggio. In quella data sarà organizzato anche un pullman da Agropoli diretto alla manifestazione territoriale della Cgil Campania a Napoli.

Chi volesse aderire può farlo presso il gazebo della Cgil sabato prossimo o contattando la Camera del Lavoro in via C. Rossi.

Il 6 maggio fermati anche tu. Fai sentire la tua voce!

Clicca qui per vedere il volantino dell’iniziativa

Quando la politica aiuta l’interesse privato del presidente della Provincia

E’ la storia di Angelo Villani, ex presidente della Provincia di Salerno in quota Margherita. A suo carico cinque arresti per altrettante inchieste. Tutti per bancoratta. Il suo crack inizia, secondo i giudici, proprio nel momento in cui le elezioni lo scalzano dalla sua poltrona politica.

Questa è la storia, riassunta e incompleta, di un imprenditore che tramite la politica aveva accresciuto la sua influenza, era diventato presidente della Provincia di Salerno in quota Margherita-Pd, ma ha visto lo stesso andare in difficoltà le sue aziende personali e familiari nel ramo della grande distribuzione organizzata e dei supermarket. E subito dopo aver perso le elezioni ha fatto bancarotta ed è stato arrestato cinque volte in pochi mesi per un crac di dimensioni colossali, che sfiora i 200 milioni di euro. L’imprenditore in questione, Angelo Villani, 55 anni, è stato arrestato cinque volte cinque. Arresti decisi nell’ambito di altrettanti procedimenti penali nati dai fallimenti delle diverse società del suo gruppo. Il numero potrebbe salire a sei, se la Cassazione confermerà una ordinanza del Riesame che ha ribaltato un diniego del Gip di Salerno relativo a un ulteriore fascicolo. Leggi articolo…

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.