Archivio giugno 2011

1 luglio, Gd Day: i giovani del Pd in piazza con una petizione per riformare partiti e mondo del lavoro

Gazebo e assemblee in centocinquanta piazze campane

Una riflessione sul ruolo dei giovani nella società e sullo stato del Partito democratico. Ma anche idee che si vorrebbero concretizzare in due proposte di legge di iniziativa popolare. Il primo luglio è prevista la giornata di mobilitazione di tutti i circoli dei Gd regionali che riempiranno circa 150 piazze della Campania con assemblee, flash–mob e gazebo informativi. Tutti impegnati nella raccolta firme per convalidare due proposte di legge.

LE PROPOSTE DI LEGGE – La prima riguarda la mancata attuazione dell’articolo 49 della Costituzione, secondo cui «Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale», una proposta che punta sul rinnovamento del partito, inteso come un’organizzazione che permetta a tutti di esprimersi. Leggi articolo…

Raggiunto nuovo record di visualizzazioni per il sito

Nei giorni scorsi è stato raggiunto un piccolo grande traguardo per il nostro sito. Il giorno 27 giugno sono state raggiunte infatti le 240 visualizzazioni individuali, con un trend che ha visto per quattro giorni visite mai inferiori alle 200 unità. Complessivamente, in questi mesi di attività, sono state ampiamente superate le 2.300 visite. La redazione di Trasparenza & Legalità esprime grande soddisfazione, ringraziando tutti i suoi affezionati lettori e qualunque “internauta” si trovi a passare per le nostre pagine.

Come da nostra “mission”, continueremo a fornirvi un’informazione quanto più chiara, puntuale e trasparente possibile.

I Giovani Democratici lanciano la raccolta firme per due leggi d’iniziativa popolare

…e Carmine Parisi entra nella segreteria provinciale dei Gd

Venerdì 1° luglio sarà una giornata di mobilitazione per tutti i Giovani democratici di Salerno e della Campania (Gd day). Sarà infatti l’occasione per lanciare la raccolta firme in favore di due leggi d’iniziativa popolare: una per facilitare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso la modernizzazione degli ordini professionali e l’agevolazione fiscale per l’acquisto della prima casa; un’altra invece per l’attuazione dell’art. 49 della Costituzione sull’organizzazione dei partiti nei quali si chiede, fra l’altro, siano garantiti i requisiti di democraticità nei processi decisionali. Questo è quanto ha deciso la Direzione provinciale dei Gd di Salerno che ha, inoltre, rinnovato la sua segreteria provinciale. Tra i nuovi membri chiamati dal segretario provinciale Vincenzo Pedace a far parte dell’organo esecutivo c’è Carmine Parisi.

“Ringrazio Vincenzo Pedace per la fiducia. Significa che apprezza il grande lavoro in favore della legalità che con amici e compagni stiamo conducendo per Agropoli ed il Cilento – ha dichiarato Parisi-. Leggi articolo…

La CGIL esprime solidarietà all’Assessore provinciale ai Lavori Pubblici Marcello Feola dopo le minacce ricevute

Il giorno dopo la notizia dell’intimidazione subita dall’assessore provinciale ai lavori pubblici Marcello Feola, con una telefonata minatoria nel cuore della notte, è intervenuta oggi la CGIL con una lettera a firma del segretario generale di Salerno Franco Tavella: “Esprimo a nome mio e della Cgil – si legge nella missiva – tutta la più viva solidarietà per il vile atto intimidatorio subito. La nostra organizzazione, da sempre in prima linea nella difesa della legalità e per l’affermazione dei diritti e della democrazia, sarà al fianco di chi amministra settori particolarmente esposti a possibili mire di azioni intimidatorie e criminali”.

Marcello Feola è anche colui che ha sollecitato la Guardia di Finanza di Salerno ad indagare sull’appalto fantasma della strada provinciale che collega Casal Velino a Gelso (una frazione di Pollica), nell’ambito dell’inchiesta “ghost roads” tuttora in corso. L’assessore era stato spronato a sua volta dall’ex sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, ucciso barbaramente la sera del cinque settembre scorso, a fare chiarezza sui fatti. Probabile, dunque, che anche per questo Feola possa essere ritenuto una persona “scomoda”.

Vassallo, “trema” il Cilento. Molti turisti e tanti silenzi

Pollica è piena di turisti, tornati nella perla del sindaco Angelo Vassallo per l’estate. Ma se i villeggianti si godono la sabbia bianca e l’acqua cristallina, il resto degli abitanti è scosso dalle notizie sul possibile collegamento tra il duplice omicidio romano, che ha visto finire in manette la figlia del generale Pisani, e l’assassinio del sindaco-pescatore

POLLICA (Salerno). Le citazioni di Hemingway, impresse nei piccoli cartelli affissi lungo la strada che conduce al porto di Acciaroli, sono ormai sbiadite. Qualche turista si ferma a leggere, la scritta ricorda della festa che Angelo Vassallo stava organizzando dedicata proprio allo scrittore americano che pare abbia più volte soggiornato nel piccolo borgo. Poi va avanti, lungo la sabbia bianca e l’acqua cristallina. Tira una leggera brezza, ma la giornata è ottima per i bagnanti. I pescatori ormai hanno lasciato il posto agli altri “abitanti” di questa terra: centinaia di turisti che giá da qualche fine settimana ormai affollano il paese delle “cinque vele”.

Ma ad essere sbiaditi non sembrano essere solo i cartelli del premio nobel. Sembra esserci un velo sottile che ricopre l’intero porto. C’è nell’aria qualcosa di strano, si sente, si tocca, quasi ti bagna come quelle splendide acque onore e vanto del sindaco Vassallo. Leggi articolo…

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.