Archivio agosto 2011

Vassallo, un anno di indagini e ancora tanti interrogativi

Gli esami dei Ris sulle pistole della figlia del generale pare abbiano dato esito negativo. E sul fronte delle indagini sembra perdere peso il coinvolgimento di Sonia Pisani

A un anno esatto dal quel misterioso assassinio, gli interrogativi restano sempre gli stessi: chi ha ucciso Angelo Vassallo? E perché? Domande al momento irrisolte, sulle quali sta cercando di far luce la Dda di Salerno, diretta dal procuratore capo Franco Roberti. Un lavoro meticoloso, quello realizzato senza tregua, in questi mesi, dagli inquirenti e che presto potrebbe portare a importanti sviluppi.

Nel frattempo da Roma arrivano indiscrezioni sui primi esiti degli esami tecnico-balistici realizzati dai Ris sulle pistole appartenute a Sonia Pisani, la figlia del generale Domenico Pisani di Pollica, in carcere perché accusata di un duplice omicidio avvenuto alle porte della capitale per questioni di droga e sospettata di essere in qualche modo coinvolta anche nell’a ssassinio del sindaco Vassallo. Leggi articolo…

Randonnée cicloturistica Salerno/Acciaroli in memoria di Angelo Vassallo

Le iniziative della Fondazione Vassallo in vista del primo anniversario della morte del “Sindaco pescatore”

Anche lo sport ricorda la figura di Angelo Vassallo, barbaramente ucciso la sera del 5 settembre 2010. Ricordare un uomo che ha dato la vita a difesa della sua terra. Una terra in cui tante sono le persone come Angelo, che la amano e la difendono da chi vuole solo aggredirla e sfruttarla.
I ciclisti percorreranno 75 km. in bicicletta da Salerno ad Acciaroli, congiungendo il capoluogo di provincia al caratteristico borgo marinaro in cui è nato, ha vissuto ed ha operato Angelo.
La Fondazione Angelo Vassallo, con il suo presidente Dario Vassallo, insieme all’UDACE comitato provinciale di Salerno, con il suo presidente Vinicio De Felice, ed all’ASD Corri per Lui, hanno organizzato questa manifestazione cicloturistica che vuole essere un momento di riflessione sulla figura di Angelo, ma anche una iniziativa per ricordare i temi a lui cari, quali la tutela dell’ambiente intesa come momento di crescita di una comunità. Leggi articolo…

6 settembre, sciopero generale della Cgil contro la manovra

La manifestazione di Salerno

Con due manovre economiche in un solo mese il Governo Berlusconi ha imposto più tasse ai lavoratori, ha tagliato i servizi, la sanità e l’assistenza, ha messo in discussione il contratto nazionale! Tutto ciò senza favorire la crescita del Paese, senza rilanciare l’occupazione, senza alcun investimento per combattere la “precarietà”.
E’ per questo che la CGIL ha indetto lo Sciopero Generale di martedi 6 settembre. A Salerno il concentramento è previsto alle ore 09.30 a P.zza V.Veneto, mentre il comizio finale sarà a P.zza Amendola. Leggi articolo…

Giffoni, incontro sulla figura di Angelo Vassallo. Grasso: “Ora i partiti devono fare pulizia”

Questo l’atto di accusa lanciato dal presidente della prima assocazione antiracket costituita in Italia

«Non servono i certificati dei carichi pendenti per capire se un politico è invischiato con la criminalitá organizzata. I partiti conoscono la propria classe politica e pertanto spetta a loro chiedere a queste persone di fare un passo indietro». Tano Grasso, anima dell’antiracket in Italia, dá una strigliata. Non usa mezzi termini.

E alla fina attacca quei partiti – di destra e sinistra – che convivono con personalitá che, a vario titolo, sono legate a doppio filo con la criminalitá. Un duro attacco, riportato dal quotidiano “la Città” di oggi (29 agosto), che arriva dalla quattordicesima edizione del “Premio Gabbiano” che, sabato sera, ha ricordato la figura di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso in circostanze misteriose un anno fa, a cui è stata dedicata l’intera manifestazione che ha avuto come tema portante l’auspicio di un “Paese migliore”. Leggi articolo…

Il “modello” di Angelo Vassallo raccontato dal fratello Dario

Il libro verrà presentato il 5 settembre a Pollica

Dario Vassallo, fratello del compianto “sindaco pescatore” e presidente della omonima Fondazione, ha spigato ieri, 28 agosto, al quotidiano “la Città” i perché del libro che presenterà in occasione del primo anniversario della morte di Angelo Vassallo, ucciso un anno fa nella “sua” Pollica.

“Se esecutori e mandanti di quel delitto restano ancora un mistero – ha dichiarato Dario Vassallo – il motivo di quell’assassinio è ben evidente. Angelo Vassallo è stato ucciso perché era il simbolo della buona politica del Sud. La politica della legalità e dello sviluppo a costo zero per l’ambiente. La politica dell’ascolto e del darsi da fare per risolvere i problemi. La politica che piace alle persone oneste e dà fastidio ai potenti e ai farabutti.  Leggi articolo…

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.