Archivio ottobre 2012

Agropoli, Di Luccio (Pdl) prende le distanze dalle dichiarazioni di Errico

Commissione d’accesso agli atti: il Presidente del Consiglio Comunale aveva chiesto al sindaco di andare avanti, anche dopo le due interrogazioni parlamentari presentate dal deputato Barbato

Agropoli. Continuano gli strascichi seguiti alle interrogazioni parlamentari presentate dal deputato Franco Barbato ed alla riunione del Consiglio Comunale tenutasi lunedì scorso. A intervenire stavolta è l’unico consigliere di minoranza, Pasquale Di Luccio, che così commenta il documento letto dal Presidente del Consiglio, Luca Errico, con cui quest’ultimo ha rinnovato la fiducia al sindaco e all’amministrazione.

«Il Presidente del Consiglio Errico ha solo inteso, a titolo esclusivamente personale, leggere una dichiarazione con cui si stigmatizzava il contenuto delle dichiarazioni dell’on. Barbato, concludendo il suo intervento esortando il Sindaco e l’Amministrazione a continuare nel lavoro fin qui svolto.

Quanto dichiarato da Errico – aggiunge il consigliere Di Luccio – non può essere assolutamente ritenuto rappresentativo di tutto il consiglio comunale, così come erroneamente dichiarato in premessa al suo intervento, in quanto egli non ha informato nessun gruppo consiliare, con esclusione del solo Partito Democratico, delle sue intenzioni e soprattutto del contenuto delle sue dichiarazioni.

Leggi articolo…

Agropoli, Giuseppe Polito nuovo presidente di Coldiretti

«Le assemblee sono occasione di confronto e approfondimento»

Rinnovo dei vertici della Coldiretti ad Agropoli, col coordinamento del segretario territoriale Gerardo Dell’Orto. La sezione locale ha eletto il suo presidente nella persona di Giuseppe Polito: allevatore, titolare di un’azienda zootecnica. Sono stati invece eletti consiglieri gli imprenditori agricoli Sergio Picariello, Emilio Gargano, Paolo Francesco Ianni, Mario Matarazzo, Vito Polito e Piero Matarazzo. «È nostra intenzione valorizzare al massimo una classe di giovani dirigenti che sempre più si va affermando nel panorama imprenditoriale salernitano – commenta il direttore provinciale Coldiretti Salvatore Loffredale assemblee rappresentano l’occasione non solo per un confronto tra i soci e i dirigenti Coldiretti ma anche per approfondire le tematiche del grande progetto “La filiera Agricola tutta Italiana” e un’occasione di dibattito sullo stato dell’agricoltura salernitana e sulla Politica Agricola Comune 2014/2020».

Agropoli, in Consiglio comunale Alfieri tenta di rievocare lo spettro dell’opposizione Domini

Commissione d’accesso agli atti del Comune. L’interrogazione parlamentare è stata presentata dal deputato Francesco Barbato, dell’Italia dei Valori

Agropoli. Uno spettro si aggira trai banchi del Consiglio comunale. È la figura dell’ex primo cittadino Antonio Domini, rievocato nemmeno troppo velatamente nel discorso del sindaco Alfieri durante l’ultima seduta del consiglio, svoltosi lunedì scorso. In quella sede infatti, anche se non era inserito all’ordine del giorno, si è dibattuto pure dell’interrogazione parlamentare presentata dal deputato dell’Italia dei Valori, Francesco Barbato. L’esponente dipietrista ha infatti chiesto una commissione d’accesso agli atti del Comune di Agropoli per verificare la presenza di eventuali rischi di collusione con la malavita organizzata. La reazione del sindaco Alfieri è stata sibillina: «non credevo si potesse arrivare a tanto» ha esordito il capo della giunta, il cui ex assessorato provinciale (negli anni dell’amministrazione battente bandiera margheritina) è sotto la lente d’ingrandimento della magistratura antimafia per la vicenda degli appalti pilotati.

Leggi articolo…

Agropoli, Metropolis riporta: «il sindaco Alfieri rompe il silenzio sulle inchieste giudiziarie»

«Offeso. Nonostante la mia estraneità a ogni collusione con la criminalità»

«In seguito alle indagini della magistratura sull’operato dell’amministrazione provinciale di Salerno, nella quale ho ricoperto la carica di assessore ai Lavori pubblici, da alcuni avversari politici è stata promossa contro di me una calunniosa campagna di sospetti, di accuse, di insinuazioni al solo scopo di screditarmi e di distruggere la mia carriera politica». A riportare queste dichiarazioni del sindaco di Agropoli, Franco Alfieri, è la giornalista Arabella Siano di Metropolis.

«Eppure rispetto alle vicende del 2007 non ho ricevuto nemmeno un avviso di garanzia. Nonostante la mia totale estraneità ad ogni collusione con la criminalità organizzata, viene ripetutamente offesa la mia onorabilità e il buon nome della nostra civilissima città, con informazioni false o tendenziose».

Alfieri – riporta sempre la Siano su Metropolis – ha anche sottolineato che «qualche giorno fa si è scomodato persino l’on. Francesco Barbato dell’Italia dei Valori con una interrogazione parlamentare sull’acquisto del castello e sulle vicende giudiziarie che hanno coinvolto la Provincia di Salerno».

Vallo, processo Mastrogiovanni: condannati tutti i medici, assolti gli infermieri

Il giudice Elisabetta Garzo ha emesso la sentenza dopo quasi 5 ore di camera di consiglio

Condannati tutti i medici, assolti dalle accuse gli infermieri. Per la morte di Franco Mastrogiovanni il giudice Elisabetta Garzo ha condannato i medici Di Genio, Barone, Basso, Della Pepa, Mazza e Ruberto a pene che vanno da un minimo di 2 ad un massimo di 4 anni.

Leggi qui l’articolo del Giornale del Cilento

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.