Archivio settembre 2013

Agropoli, l’ultima alba dell’Ospedale civile

«Tutti a casa». Il servizio del giornalista Giampiero De Luca

Ospedale - internoClicca qui per vedere il video

Capaccio, il Forum dei Giovani lancia il progetto «c’era una volta… Paestum»

Il Presidente Antonio Maffeo presenta l’ultima iniziativa: un racconto collettivo nell’ambito di «un filo d’inchiostro»

Forum CapaccioCapaccio. Un filo d’inchiostro: c’era una volta… Paestum è il nuovo progetto di scrittura collettiva proposto dal Forum dei Giovani di Capaccio-Paestum. Un’idea questa che porterà nel giro di otto mesi, da ottobre 2013 a maggio 2014, alla pubblicazione, un capitolo alla volta, di un racconto collettivo scritto da chiunque porti Paestum nel cuore e abbia voglia di raccontarla. Tanti gli obiettivi preposti, così come scritti sul blog Un filo d’inchiostro: c’era una volta…Paestum.blogspot.it e l’omonima pagina Facebook, dove inoltre è possibile consultare il regolamento del progetto. Un obiettivo su tutti è quello di recuperare, attraverso un elemento fortemente associativo e culturale quale la scrittura creativa, lo spirito di appartenenza del proprio territorio, risalendo appunto alle radici e a quelle identità affievolitosi con il tempo. Un intento questo dei ragazzi del Forum che culminerà in un racconto collettivo, capace di raccogliere le storie più interessanti e significative valutate da una giuria composta da personaggi di rilevo in ambito artistico, letterario e accademico o che abbiano contribuito allo sviluppo territoriale del nostro comune, affiancati da una giuria popolare che potrà essere composta da chiunque ne faccia richiesta secondo le modalità del regolamento indicato. Questo innovativo progetto verrà pubblicamente presentato martedì 8 ottobre ore 19:30 presso la Sala Erica dove i ragazzi del Forum spiegheranno nei dettagli il progetto.

Ospedale di Scafati, PnB occupa il Comune. Una delegazione anche da Agropoli

Fronte comune dei Comitati a difesa del Diritto alla Salute

Del ScafatiScafati. È iniziata questa mattina l’occupazione del Comune da parte dei giovani di Primavera non Bussa che invocano la riapertura del Pronto Soccorso dell’Ospedale «Mauro Scarlato». «La nostra era ed è una protesta senza simboli nè bandiere, in difesa della dignità e della salute degli scafatesi – dichiarano dal comitato guidato da Michele Grimaldiil nostro Sindaco anzichè capeggiare la giusta indignazione dei suoi cittadini ha preferito ancora una volta stare dalla parte dei suoi amici e colleghi di partito, dalla parte del Presidente di Regione Stefano Caldoro».

«Affrontiamo la comune causa del diritto alla salute» – ha affermato Giovanni Basile, del Comitato a difesa dell’Ospedale di Agropoli, giunto sul posto con una delegazione cilentana per portare solidarietà. L’ospedale cilentano ha infatti vissuto la sua ultima giornata di operatività. Da domani la conversione in Psaut predisposta dall’Asl sarà completata. Ma a differenza di quanto accade a Scafati non è stato possibile organizzare alcuna protesta contro la politica locale che ha permesso tutto ciò.

Comune Scafati

 

Calcio, l’Agropoli sconfitta nel derby contro la corazzata Savoia. Pirotecnico pareggio tra Battipagliese e Licata

I ragazzi di Pirozzi mettono in campo tanto cuore ma nulla possono contro la squadra ammazza-campionato. E’ crisi in casa Battipagliese?

Agropoli – Savoia 1-3

Agropoli - Due TorriIl derby tra le due squadre più forti del girone non poteva di certo essere una partita avara di emozioni. Sono oltre 1500 i tifosi accorsi al “Guariglia”, pubblico senza dubbio di categoria superiore che ha sostenuto durante tutti i 90 minuti i propri beniamini. I delfini hanno disputato una discreta partita ma il Savoia ha confermato di essere una squadra di categoria superiore con una coppia d’ attacco strepitosa formata dal capocannoniere Meloni e dall’ex agropolese Carotenuto. Pirozzi conferma il suo 4-3-3 elastico schierando Capotosto in porta,  Eugeni, Panini, Scognamiglio e Guarro in difesa, Chiavazzo, Maisto e Toscano a centrocampo, Capozzoli, Palumbo e Vitale in attacco. I temi della partita emergono fin dai primi minuti, Tiscione mette spesso in difficoltà Guarro, mentre Scognamiglio e Panini contengono a stento Meloni e Carotenuto. E’ proprio quest’ultimo a portare in vantaggio i suoi all’ 12 dopo essere stato ben imbeccato al centra dell’area da Tiscione. I padroni di casa non ci stanno e riportano subito la partita sul risultato di parità: al 22’ Vitale se ne va in profondità e trafigge il portiere ospite andando polemicamente ad esultare sotto la tribuna dove sono ubicati i tifosi ospiti che lo hanno contestato fin dal primo minuto (è uno degli ex della partita). Al 31’ nuovo vantaggio della squadra di Torre Annunziata: è il solito Meloni a colpire di testa su assist di Carotenuto e a mettere il settimo sigillo personale in campionato. Passano solo dieci minuti ed è lo stesso bomber dei bianchi a segnare il gol del definitivo 3 a 1. Nel secondo tempo non succede più nulla, Pirozzi prova a cambiare l’inerzia del match inserendo Tarallo e Straiano al posto di Capozzoli e Guarro ma il risultato non cambia.

Pasquale Migliorino

Battipagliese – Licata 3-3

battipagliese calcioNonostante “la carica dei mille”,come gli spettatori presenti al Pastena a sostenere i propri beniamini,la Battipagliese di mister Squillante non riesce ad avere la meglio di un Licata ben messo in campo dal tecnico Ruisi. Dopo una buona partenza dei padroni di casa, intenti a portare a casa la prima vittoria stagionale, sono gli ospiti a passare in vantaggio al 25° con Lauria. Le zebrette non sembrano accusare il colpo, reagiscono e pareggiano dopo soli tre minuti con un guizzo di un brillante Esposito che batte Zappulla e ristabilisce subito la parità. La partita diventa  spigolosa ma l’arbitro, il signor Dionisi, la mantiene saldamente in pugno sventolando anche qualche cartellino giallo (alla fine del match se ne conteranno sei). Il primo tempo si chiude sul’1-1. Nella ripresa la Battipagliese parte col piglio giusto ed al 55° ribalta il risultato con Olcese. Il gol incassato scuote il Licata che si riversa nella metà campo avversaria alla ricerca del pari che arriva al 70° ad opera di Calise. La reazione al pari siculo della Battipagliese è  rabbiosa: passano  infatti solamente due minuti quando Manzo riporta davanti i bianconeri. Credendo di aver steso definitivamente l’avversario, le zebrette mollano un po’ sul piano mentale ed il Licata ne approfitta all’82° con Nassi che batte l’incolpevole Bianco per il tre pari. Gli uomini di Squillante spingono sull’acceleratore, ma le folate offensive sono ben controllate dalla difesa siciliana. Finisce 3-3 un match davvero spettacolare ma con un epilogo amaro per la Battipagliese che aveva assaporato il gusto della vittoria. Forse parlare di crisi ora non è più un’ipocrisia.

Luigi Ferri

Cultura, il nuovo romanzo di Valentina Papa al Castello di Agropoli

“Ulisse torna sempre” è il titolo del terzo romanzo della giovane scrittrice agropolese, edito da 0111 Edizioni. Appuntamento dalle ore 19 nello scenario del Castello Angioino-Aragonese

copertina libro valentina papa ulisseImportante appuntamento domani per tutti gli appassionati di libri e di cultura in generale: alle ore 19 la giovane scrittrice agropolese Valentina Papa tornerà a fare la sua comparsa al Castello di Agropoli, nell’ambito della rassegna del Settembre Culturale, per presentare il suo nuovo romanzo dal titolo “Ulisse torna sempre”. E come detto è un ritorno anche per Valentina, che ha già preso parte alla rassegna nel 2010 con il romanzo d’esordio “Lacrime di Gioia” e nel 2011 con la sua opera seconda, dal titolo “Le chiavi di Lolita”. Due ottimi successi di pubblico e di critica per la 24enne agropolese, laureanda magistrale in Marketing e una grande passione che scorre nelle vene, da sempre: la scrittura. A presentare la serata e il libro sarà l’Associazione culturale “Gli Occhi di Argo“; sarà Milena Esposito a fare da mediatrice e a curare un’intervista alla scrittrice, mentre le letture di alcuni brani tratti dal libro saranno effettuate da Enrico Giuliano e Angela Paparella. Infine, vi sarà spazio per una recensione critica da parte del giornalista Francesco Sicilia.

Un appuntamento assolutamente da non perdere, quindi. Di seguito riportiamo la trama del romanzo, edito da 0111 Edizioni:

Capita a tutti di sentirsi sbagliati. Ed è proprio così che si sente Aurelio nel suo paese, la sua amata Torresogno che affaccia sul mare. Gli anni Sessanta sono alle porte, insieme al rumore di una Vespa che sfreccia, e accompagnano Aurelio nei suoi anni più belli. C’è un faro bianco che risplende sulla costa, e un ragazzo dai capelli color grano che sogna mondi lontanissimi, perdendosi in una poesia.

pap valentina, castello libriC’è il mare che culla i suoi sogni, e una voce di donna che racconta di Ulisse e dei suoi viaggi infiniti.

Una storia delicata che ha il profumo del mare, imprevedibile nelle sue mille sfumature.

Un viaggio alla scoperta della propria isola, quella che ognuno di noi custodisce nel cuore.

 

Qui è possibile acquistare online il libro, per chi lo desiderasse, con uno sconto del 15%

 

Qui invece è possibile trovare il libro in formato elettronico (ebook)

 

Qui il link all’evento facebook della presentazione

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.