«Prefiero morir de pié que vivi siempre arrodilado». Ucciso dalle forze boliviane è per tutti ancora oggi l’icona delle rivoluzioni

Che-Guevara-Camera-RolexIl 9 ottobre del 1967 veniva ucciso dall’esercito boliviano (aiutato dalle forze speciali americane e dalla Cia) Ernesto Guevara de la Serna, più noto come Che Guevara. Il Che, come lo ricordano tutti, è stato probabilmente il più famoso guerrigliero rivoluzionario della storia. La sua faccia è un’icona; le sue frasi, dei motti di battaglia. Assieme a Fidel Castro, riuscì a portare a termine la rivoluzione cubana.

Che Guevara era nato in Argentina, a Rosario De La Fe, nel 1928. Nonostante una forma acuta di asma ha sempre svolto attività sportiva, specialmente il rugby. Di grande intelligenza (nota anche la sua passione per gli scacchi) amava gli studi e la poesia. Arrivò a laurearsi in medicina nel 1953. Ma il suo animo spingeva verso l’avventura. Nel 1951 si prese un periodo sabbatico e partì con la sua motocicletta per visitare l’America Centrale e del Sud. In questo viaggio conobbe la povertà e abbracciò le idee marxiste.

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.