Il sindacato dei pensionati della Cgil dà il via a una nuova fase congressuale

img-20180612-wa0001Salerno. Erano tutti presenti i componenti del Comitato direttivo provinciale del Sindacato Pensionati Italiani della Cgil, per l’ultima assise tenutasi lunedì 11 giugno 2018. La riunione, svoltasi nel salone delle conferenze della Cgil salernitana, chiude un percorso iniziato quattro anni fa col congresso dello Spi-Cgil.

Sono stati, questi, quattro anni «di iniziative e di lotte per migliorare le condizioni di vita di anziani e pensionati», come sottolineato dal segretario provinciale, Gerardo Barrella, nella sua img-20180611-wa0001relazione. Ora si chiude una fase complicata e difficile per i pensionati e gli anziani. Poche nostalgie per il passato, non tutto è stato positivo: ha pesato molto sui tavoli di trattativa il giudizio sul falso dualismo tra pensionati e lavoratori, artatamente messo in atto dagli ultimi Governi allo scopo di coprire la loro inerzia sul walfare ed innanzitutto sulla sanità. Dimostrando così, se mai ce n’era bisogno, che per il sindacato non ci sono Governi amici. Non di rado, s’è arrivato perfino a far passare i pensionati per una categoria cinica ed egoista che con le sue vertenze sottrae risorse per il futuro dei giovani, dimenticando volutamente che in circa sette milioni hanno una pensione inferiore a 1.000 euro al mese e che circa quattro milioni di essi percepiscono addirittura una pensione di poco superiore ai 500 euro al mese e si trovano, quindi, al limite della soglia di sopravvivenza. Speriamo che, di questo passo, non venga nell’immediato “qualcuno” a dirci che questi vecchi campano troppo…

Preoccupazioni, queste, ampiamente riprese dai pensionati intervenuti nel dibattito. Ora parte una nuova stagione congressuale che, iniziando con le assemblee di base, dovrà portare il sindacato nei vari percorsi: comunale, provinciale, regionale fino all’assise nazionale, con l’elezione dei rispettivi dirigenti e, cosa più importante, una nuova politica sindacale per uno stato sociale forte che non escluda  nessun cittadino e si faccia carico di qualsiasi essere umano che vive e lavora nel nostro Paese.

Questi, in linea di massima, i propositi che, inseriti nel documento finale della riunione, sono stati approvati all’unanimità.

img-20180612-wa0002img-20180612-wa0004-ritagliata

Direttore responsabile:
Giuseppe Maniaci

Editore:
Associazione «Trasparenza & Legalità»

Segui Trasparenza & Legalità



redazione@trasparenzaelegalita.it

Le immagini raffiguranti loghi e marchi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
Trasparenzaelegalita.it è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti su Trasparenzaelegalita.it sono state in parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.